Rubi antiqua, Elena Silvana Saponaro e Daniela Ventrelli al Museo Jatta.

Daniela Ventrelli intervista Elena Silvana Saponaro: il futuro del Museo Jatta

In interviste, News

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.
Rubi antiqua, Elena Silvana Saponaro e Daniela Ventrelli al Museo Jatta.

Rubi antiqua, Elena Silvana Saponaro e Daniela Ventrelli al Museo Jatta.

La notte dei musei 2016 ha visto l’apertura straordinaria di splendidi luoghi di cultura. Nella suggestiva cornice del Museo Jatta l’archeologa Daniela Ventrelli, anima del progetto Rubi antiqua, ha avuto modo di intervistare la direttrice Elena Silvana Saponaro.

Da questa testimonianza, che pubblichiamo anche in versione audio in fondo al testo, emergono le linee di un ambizioso piano culturale, destinato a valorizzare l’intero Palazzo Jatta e a farne conoscere le bellezze non solo in Italia, ma anche oltre frontiera. Un futuro “possibile” che vi proponiamo di scoprire leggendo le prossime righe.

L’intervista al Museo Jatta

La notte dei Musei a Ruvo di Puglia

Daniela Ventrelli:
Dottoressa, se io le dicessi: “La Notte dei Musei al Museo Jatta”, lei cosa mi risponderebbe?
Elena Silvana Saponaro:
Le risponderei che è un’iniziativa brillante, che il Ministero della Cultura ripete da diversi anni, e che ha l’obiettivo di raggiungere tutti coloro che durante la giornata non hanno la possibilità di visitare i musei, a causa di impegni lavorativi.

D.V.: Sulla base dei dati statistici, che tipo di affluenza avete potuto constatare?
E.S.S.: Il dato più interessante riguarda l’arrivo di abitanti dall’intera Regione. Ciò si ricollega al successo della campagna pubblicitaria del Polo Museale della Puglia. Un insieme di iniziative promozionali basate sulla messa in rete dei luoghi della cultura che punta ad avvicinare il pubblico, coinvolgendolo in un itinerario turistico-culturale che potrà connotarsi anche di altre valenze.

D.V.: Data l’affluenza e le difficoltà di visitare il Museo per tutti coloro che hanno una vita attiva e che sono interessati all’arte e alla cultura, ci sarebbe la possibilità di organizzare altre aperture straordinarie, al di là di quelle già previste per la Notte dei Musei?
E.S.S.: Assolutamente sì. È l’obiettivo al quale miriamo, in accordo con il Direttore Fabrizio Vona. Il problema fondamentale è che le unità sono inferiori al necessario. Com’è facile immaginare, il personale non può superare un certo numero di ore giornaliere. Sono indispensabili, quindi, un turnover e quella sicurezza sui luoghi di lavoro che possa garantire i lavoratori stessi. In questo Museo tali obiettivi saranno raggiunti a breve. Sono infatti già previsti numerosi lavori, destinati a rendere i luoghi più idonei e accoglienti per tutti.

C’è una grande domanda di offerta culturale e noi abbiamo il dovere di provvedere in tal senso.

Il futuro transfrontaliero del Museo Jatta

D.V.: Un’ultima domanda sul futuro del Museo Jatta. Sappiamo che lei, in quanto dirigente del Ministero per i Beni Culturali, unitamente al Polo museale della Puglia e all’Università di Bari, sostiene Rubi antiqua. Un progetto scientifico che mira, tra gli altri obiettivi, alla valorizzazione del Museo Jatta all’Estero, nel caso specifico a Parigi. Se dovesse fare un augurio al Museo Jatta, riferito sia alle attività di ricerca che all’incremento dell’apertura del Museo verso l’esterno, quale sarebbe?

E.S.S.: Il più grande auspicio è che diventi transfrontaliero. Secondo me, e secondo tutti, lo è già.

Una collezione siffatta è di una rarità unica. Una bomboniera ottocentesca, che ha mantenuto intatti i profumi, i sapori, i colori,  i costumi e le tradizioni.

[Un museo] Che potrà ovviamente ampliarsi, speriamo in un futuro prossimo, con tutto il resto. Mi riferisco a ciò che il progetto prevede: rendere tutto il Palazzo un unicum. Un bene culturale a 360°, nel quale il visitatore possa entrare e respirare un’atmosfera ottocentesca, e lo studioso approfondire la conoscenza dei propri ambiti di ricerca.

L’intervista ad Elena Silvana Saponaro è disponibile in francese al link.

È possibile ascoltarla grazie al seguente podcast:

©Rubi antiqua
Tutti i diritti sul testo, l’audio e l’immagine sono riservati e si invita a contattare direttamente l’ufficio stampa per ogni citazione.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.